Archivi categoria: Serate di montagna

WHITE OUT

FONDERIE LIMONE MONCALIERI
18 e 19 ottobre 2019 ore 20,45
WHITE OUT, LA CONQUISTA DELL’INUTILE

Il 18 ottobre, al termine dello spettacolo, incontro tra Piergiorgio Milano e Anna Torretta moderato da Enrico Camanni.

«Trasformare l’alpinismo in un linguaggio artistico, in modo che il pubblico possa vivere da vicino la neve, le tempeste, gli strapiombi verticali di roccia; come in un film che ripercorre i passi più celebri della letteratura di montagna. Ricreare in teatro il fantastico, enigmatico fascino della montagna; quella fiammella che gli alpinisti si portano dentro cercando di non scottarsi troppo».

Così presenta il suo spettacolo WHITE OUT La conquista dell’inutile circo danza, alpinismo Piergiorgio Milano, una produzione di Torinodanza festival/Teatro Stabile di Torino  e Teatro Nazionale, Malraux scène nationale Chambéry Savoie, nata nell’ambito del progetto Corpo Links Cluster sostenuto da PC INTERREG V A – Italia-Francia (ALCOTRA 2014-2020), a cui collabora l’Associazione Dislivelli.
Spettacolo che andrà in scena il 18 e 19 ottobre 2019 alle Fonderie Limone di Moncalieri (To) alle ore 20 e 45.

Liberamente ispirato agli scritti degli alpinisti Walter BonattiGiampiero MottiEnrico CamanniJon KrakuerJoe SimpsonMark TwightReinhold Messner, e dal sociologo francese David Le BretonWhite Out nasce dall’idea di trasformare l’alpinismo in linguaggio artistico. L’alpinismo è una disciplina dalla storia profondamente umana che appartiene a tutte le nazioni. White Out è il risultato di un dialogo a tre voci, in cui i personaggi condividono la pura e semplice aspirazione alla vetta. Parla di uomini e donne mossi dall’incessante intento di proseguire la via a tutti i costi; di tentativi impossibili, del disperato continuare, salire e camminare, nonostante ogni difficoltà, nonostante tutto. Lo spettacolo analizza le tecniche dell’alpinismo e dell’arrampicata e le rielabora in linguaggio danzato. Tra le altezze, il tempo si dilata, diventa monotono, immenso, per poi tornare a riflettersi nei gesti indispensabili del quotidiano e nei racconti condivisi a fine giornata. Nei movimenti emerge l’eleganza sobria dei gesti necessari, l’energia che irrompe dall’esaurimento delle forze, la follia del parlare a sé stessi per rimanere svegli nei momenti critici. L’intenzione è far vivere allo spettatore un’esperienza fatta di muscoli, sudore, fatica, peso, sforzo e volontà, per far “sentire” queste presenze nel buio di un teatro. White Out è l’omaggio a tutti gli alpinisti che sono spariti, o che scelgono il rischio di sparire, nel bianco senza fine delle altezze. I conquistatori dell’inutile.

Compra i biglietti online

“Uno sguardo alla MONTAGNA” – Rassegna di film sulla montagna 2019

Con “Uno sguardo alla MONTAGNA” la sottosezione CAI UGET di Trofarello presenta al Centro Marzanati di Trofarello – Via Cesare Battisti, 25, 10028 Trofarello  – alle ore 20,45 – Ingresso gratuito

Rassegna di film sulla montagna 2019

Locandina Rassegna di film sulla montagna 2019

Venerdì 20 settembre CERVINO, LA MONTAGNA DEL MONDO
“Un giovane uomo sogna di scalare il Cervino lungo la leggendaria via normale Italiana aperta da J.A. Carrel nel 1865. Inizia così un meraviglioso viaggio attraverso il tempo, a contatto diretto con la saggezza della natura più selvaggia, alla ricerca di una nuova “via” dentro se stessi.” Un meraviglioso viaggio attraverso il tempo, lungo la via normale della “montagna più bella del mondo”. Protagonisti d’eccezione i Barmasse padre e figlio (Nicolò Bongiorno, Italia 2016, 67’).

Venerdì 18 ottobre 14 + 1 NIVES MEROI E ROMANO BENET
E’ italiana la prima coppia al mondo ad aver scalato insieme tutti i quattordici Ottomila, senza ossigeno e senza portatori. Una storia di affiatamento e solidarietà, in montagna e nella vita (Vida Valencic, Italia 2018, 48’). A seguire: presentazione del programma 2019-20 CAI UGET TROFARELLO Continua la lettura di “Uno sguardo alla MONTAGNA” – Rassegna di film sulla montagna 2019

I BOSCHI DEL PIEMONTE

CARATTERISTICHE, DINAMICHE E FUNZIONI 
Il Gruppo TAM del CAI Uget e del CAI Torino invitano all’incontro che avrà luogo venerdì 31 maggio 2019 ore 21
presso la Sala degli Stemmi al Monte dei Cappuccini
A cura di Pier Giorgio Terzuolo, socio UGET, responsabile Area Foreste e Biodiversità dell’IPLA SpA (Istituto per le Piante da legno e l’Ambiente) della Regione Piemonte.
Con l’occasione verranno illustrate le caratteristiche dei boschi del Piemonte, la cui superficie oggi sfiora 1 milione di ettari, considerandone l’evoluzione storica, le tendenze dinamiche, i servizi ecosistemici che svolgono e la gestione.

Convenzione tra il CAI Piemonte e le sezioni Metropolitane

Insieme alla sezione di Torino abbiamo sottoscritto un accordo con il quale metteremo a disposizione del CAI Piemonte i nostri locali per le riunioni.
Le sezioni metropolitane del Club Alpino Italiano, CAI UGET Torino e CAI Torino, per lunga consuetudine collaborano col CAI Piemonte nell’organizzazione di riunioni ed eventi istituzionali, assicurando ad esso un significativo sostegno.
Con la nuova convenzione siglata in data odierna consentiranno al CAI Piemonte di utilizzare i locali siti nelle rispettive sedi sociali del Parco della Tesoriera e del Centro Incontri al Monte dei Cappuccini per riunioni, convegni, eventi istituzionali, corsi formativi organizzati dagli organi sociali e tecnici-operativi, anche interregionali, del CAI Piemonte.
“Da sempre gli spazi del Museo Nazionale della Montagna e in particolare la Sala degli Stemmi al Monte dei Cappuccini ospitano gli eventi più importanti e storici per il CAI Torino”, commenta il Presidente del CAI Torino, Gianluigi Montresor, “siamo dunque orgogliosi di collaborare con il GR Piemonte e dare alla nostra sede sociale un respiro ancor più ampio”.
“Poter ospitare nei locali prestigiosi della nostra sede sociale nel Parco della Tesoriera il CAI Piemonte ci inorgoglisce” commenta il Presidente del CAI UGET Torino, Roberto Gagna “ma ancor di più di aver sottoscritto quest’accordo insieme agli amici del CAI Torino: un ottimo presupposto per un futuro ricco di collaborazione a 360°!”

“La nuova convenzione, stilata all’insegna della solidarietà associativa, rappresenta una prima formale sintesi della proficua collaborazione di fatto da tempo avviata tra le due Sezioni “metropolitane” e tra queste ed il CAI Piemonte: sintesi che coniuga il prestigio della tradizione ed il proverbiale pragmatismo  subalpino, offrendo agli organi politici e tecnico-operativi del Gruppo Regionale CAI Piemonte sia l’aulica sede del Monte dei Cappuccini con la Sala degli Stemmi, le cui decorazioni paiono preannuncio dell’attuale raggruppamento delle Sezioni piemontesi, sia la funzionale sede UGET nell’incantevole parco urbano di Villa Tesoriera, immediatamente collegata agli scali ferroviari a mezzo metropolitana. Che sia di buon auspicio!” conclude il Presidente del Gruppo Regionale CAI Piemonte, Daniela Formica.