Domenica 10 novembre – Traversata da Mompellato a Valdellatorre passando dal Santuario Madonna della Bassa – Bassa Val di Susa

Domenica 10 novembre

Traversata da Mompellato a Valdellatorre passando dal Santuario Madonna della Bassa.

Escursione di chiusura della stagione e pranzo in rifugio

Partenza: Mompellato,1100 m – Arrivo: Valdellatorre, frazione Mulino di Punta, 550 m – Quota massima: Santuario Madonna della Bassa, 1152 m – Dislivello in salita: circa 150 m (comprensivo di saliscendi) – Dislivello in discesa 600 m – Durata complessiva circa ore 3,30 (soste escluse) – Difficoltà E – Gita in autobus

In collaborazione con la Sottosezione GEB del Cai Torino

Capigita: Beppe Borione (ASE) –  Daria Fava (ASE)

Dettagli: Locandina TAM Mompellato Valdellatorre

IN CORDATA ottobre-dicembre 2019

IN CORDATA ottobre-dicembre 2019

Narrazioni di montagna … | il Circolo dei lettori Torino

Arrivare fino in cima è un viaggio, faticoso e bellissimo, innanzitutto dentro se stessi. È coraggio, sangue freddo, allenamento e voglia di superare i propri limiti. Salire fin lassù è esperienza che tempra il fisico e forgia l’anima. Ma anche crescere e vivere ogni giorno in luoghi sperduti, immersi nella natura e nei suoi riti ancestrali, crea donne e uomini diversi, comunità di storie potentissime.
Torna la rassegna sulle narrazioni di montagna per addentrarsi in tutte le sue dimensioni attraverso un doppio filone di racconto: da una parte (negli incontri serali) focus sulle cime del mondo e su chi quelle vette le ha corteggiate, sfidate, raggiunte; dall’altra (in quelli pomeridiani) un approfondimento sulle persone che le abitano, la cultura, l’approccio alla vita, le visioni.

Un progetto di Fondazione Circolo dei lettori
con il sostegno di Regione Piemonte in collaborazione con Dislivelli, CAI UGET Torino, Libreria La montagna partener YogiTea

Gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. La prenotazione è possibile solo per i possessori della Carta Plus della Fondazione.

Dettagli incontri: incordata_ottobre-dicembre2019

DOMENICA 20 OTTOBRE 2019 – Sentiero balcone di Alpenzu

Il gruppo escursionismo TAM del CAI UGET Torino e del CAI sezione di Torino, organizza:

DOMENICA 20 OTTOBRE 2019
Il sentiero balcone di Alpenzu

Partenza: Chemonal (Gressoney -Saint Jean) (m. 1410) Arrivo: Castel Savoia Gressoney Saint Jean Difficoltà: E Dislivello: 500 m ca. Sviluppo: 12,00 km ca. Tempo complessivo: 4,30 h

Gita in autobus – Equipaggiamento: completo da escursionismo (no scarpe da ginnastica) 

Splendido anello nella culla della cultura Walser. Si toccano tutti i principali insediamenti, imperniati sull’autosufficienza, del “piccolo popolo”. Alpenzu Grande, Alpenzu Piccolo, Ecko di sotto evidenziano la tecnica costruttiva di un popolo che sfruttò l’ambiente armonizzandolo e non violentandolo, conscio che dall’integrità dello stesso dipendesse il proprio futuro.

Ritrovo ore 6,45 – Partenza ore 7,00 – C.so Stati Uniti, 23
Fermata ore 7,10 – C.so Francia, 192 – Parco della Tesoriera

Costo € 16,00 per i soci CAI in regola con il tesseramento. Per i non soci € 24,87 (obbligo di assicurazione giornaliera al costo di € 8,57 soccorso alpino, morte, invalidità permanente

Direttori di Gita: Rita Ponsetto, Maria Grazia Vaudagna (347/113.14.32 – mariagraziavaudagna@gmail.com)

Informazioni e Iscrizioni: giovedì 17 ottobre 2019 presso la sede del CAI-UGET, Tesoriera – Corso Francia, 192, dalle ore 21,00 alle ore 22,00.
Per telefono o tramite e-mail ai Direttori di Gita, indicando nome, cognome, telefono, e-mail, sezione Cai di appartenenza o data di nascita per i non soci

DOMENICA 13 OTTOBRE 2019 – TRAVERSATA SUI SENTIERI BALCONE IN VAL D’ALA (Valli di Lanzo – TO)

Il Gruppo Escursionismo TAM (Tutela Ambiente Montano) del CAI-UGET di Torino e del CAI Sezione di Torino, organizza per:

DOMENICA 13 OTTOBRE 2019

TRAVERSATA SUI SENTIERI BALCONE IN VAL D’ALA (Valli di Lanzo – TO)

Gita che consente di approfondire la conoscenza degli insediamenti della Val d’Ala, a partire dalle abitazioni permanenti presso il fondovalle, per passare alle “muande” (residenze stagionali di mezzo monte) e infine agli alpeggi estivi, percorrendo tra pascoli e boschi misti di conifere e latifoglie un settore vario e panoramico del versante solatio della valle. Si parte da Mondrone 1257 m salendo per una buona mulattiera tra faggi e conifere alla muanda del Laiet 1550 m. Qui s’imbocca il Sentiero Balcone Basso della Val d’Ala (SBB), che si segue fin sopra la muanda della Tea, dove lo si abbandona per il sentiero 236 che sale all’alpeggio di Pra d’Zouri e al successivo alpe Ciavanis. Poco a valle di quest’ultimo si va a destra sul Sentiero Balcone Alto (SBA), toccando al vicino colletto 1865 m la quota più alta dell’itinerario. Ci si abbassa lungo ripidi pendii per i piccoli alpeggi di Malatrait e Pianè fino all’ampia, suggestiva radura di Pian Sarpeis 1599 m; qui, a seconda dell’orario e delle condizioni meteo, si deciderà se proseguire sul SBA, poco battuto nel tratto centrale, fino all’alpe d’Attia 1740 m, o raggiungere direttamente il Pian d’Attia 1382 m per il SBB, in migliori condizioni di percorribilità. Per l’insediamento permanente della Lombarda si calerà quindi alla piazza centrale di Ala di Stura 1075 m.

Partenza: Mondrone 1257 m Arrivo: Ala di Stura: 1075 m

Dislivello:m. 600 o 750 m in salita e 800 o 950 m in discesa (a seconda del percorso seguito). Quota massima m 1865 Tempo di percorrenza: ore 6,00 (escluse soste) Difficoltà: E Gita in autobus

Unico ritrovo alla Tesoriera (Corso Francia 192) ore 7.15, partenza ore 7.30.

COSTO: per i soci CAI in regola con il tesseramento € 14,00 Per i non soci € 22,57 (obbligo di assicurazione giornaliera al costo di € 8,57: soccorso alpino, morte, invalidità permanente).

Attrezzatura da escursionismo: scarponi obbligatori (no scarpe ginniche), bastoncini telescopici.Pranzo: al sacco

Capigita: Ezio SESIA – Roberta CUCCHIARO AE (cell. 347 940 8946) – Michela GIANNETTA

Informazioni e iscrizioni: presso la sede del CAI UGET, Tesoriera – Corso Francia 192 – dalle ore 20.30 alle ore 22.00 giovedì 10 ottobre o lasciando nome e cognome, telefono e sezione CAI di appartenenza o data di nascita per i non soci. Nel caso un non socio partecipi per la prima volta all’attività, deve compilare e firmare la liberatoria della privacy (consenso al trattamento dei dati personali) che deve essere depositata in segreteria o inviata via fax (011/4121786) o via mail

Domenica 6 Ottobre 2019 – Tra la Val Grana e la Val Maira (CN)

Il Gruppo Escursionismo TAM (CAI UGET e CAI SEZ. TORINO) in collaborazione con la Sottosezione GEB, organizza per

Domenica 6 ottobre 2019

Tra la Val Maira e la Val Grana – “CN”

Partenza da Celle Macra Borgata Chiesa 1270 m.
Arrivo al Santuario di Castelmagno 1761 m.
Dislivello 1.000m. –Tempo di percorrenza ore 7.00 Difficoltà E

Gita in autobus. Data la percorribilità della strada da Campomolino al Santuario limitata ai pullman da 20 posti, si confermano i primi 18 iscritti; per gli altri partecipanti la conferma vi potrà essere al raggiungimento dei successivi 17 iscritti.

Equipaggiamento: completo da escursionismo, scarponcini da trekking (no scarpe da ginnastica), bastoncini telescopici consigliati.

Data la lunghezza si richiede un buon allenamento, questo perché è una traversata, per cui ritroveremo il pullman in un’altra vallata, e anche per evitare il fermo pullman delle 9 ore.

Ritrovo ore 6.30 Partenza ore 6.45 – C.so Stati Uniti 23 TORINO (unica fermata)

Costo € 24,00 per i soci CAI in regola con il tesseramento. Per i non soci € 32.57 (obbligo di assicurazione giornaliera al costo di €. 8,57: soccorso alpino, morte, invalidità permanente)

Sintesi itinerario: L’itinerario ha inizio in Val Maira alla Borgata Chiesa (Celle di Macra) 1270 m e ripercorre il percorso devozionale che ogni anno i pellegrini (con andata e ritorno) compiono il 17 agosto. Il primo tratto è di collegamento con la più alta borgata Castellaro 1.450 m.; da qui si percorre il sentiero (GTA) incontrando successivamente una strada pastorale fino ai 1740 m. della grangia Fumei. Riprendendo il sentiero che sale si arriva fino nei pressi del m. Bastia (m.2134), per poi lambire il Bric delle Mendie, e aggirare il versante occidentale della Rocca Cernauda a 2.230 m.

Si è ormai in vista della bassa di Narbona e delle Grange Serra 2.220 m., da cui si può ammirare di fronte il Monte Tibert, e verso ovest il Monte Tempesta, la Punta Piovosa e in vicinanza troviamo il Monte Sibolet.

Riprendendo il sentiero che costeggia la parte sommitale della comba di Narbona si giunge al Passo delle Crosette 2184 m sul crinale tra la Valle e la Valle Maira.

Dal passo inizia il sentiero di discesa che porta al Santuario di S. Magno, 1761 m., borgata Chiappi, posto in una cornice incantevole, come suggestivo è l’itinerario, che si sviluppa in gran parte su panoramica dorsale e foriero di estesi scorsi panoramici, spaziando dal Monviso alle Alpi Marittime e Alpi Liguri nonché verso la pianura cuneese, e la cura costruttiva/conservativa delle borgate di Celle, nonchè le origini antichissime dello stesso Santuario.

Direttori di gita: Giampiero SALOMONE AE cell. 335 – 475092 – Vittorio ZEPPA

Informazioni e iscrizioni:

  • giovedì 3 ottobre 2019 presso la sede del CAI UGET, Tesoriera – Corso Francia 192, dalle ore 20.30 alle 22.00

  • per sms o whatsapp al Direttore di gita Giampiero SALOMONE AE cell. 335 – 475092 indicando nome, cognome, telefono, e-mail, Sezione CAI di appartenenza o data di nascita per i non soci.

Nota bene: Nel caso un non socio partecipi per la prima volta all’attività, deve compilare e firmare la liberatoria della privacy (consenso al trattamento dei dati personali) che deve essere depositata in segreteria o inviata via fax (011/4121786) o via mail (caiuget@caiuget.it)

Sito Ufficiale del Gruppo Escursionismo TAM – CAI-UGET Torino