Le attività dell’Alpinismo Giovanile: Una Montagna di Fuoriclasse

Il 29 Novembre scorso, presso l’Istituto Comprensivo A. Peyron Re Umberto I di Torino si è tenuto l’evento “Una Montagna di Fuoriclasse”, giornata all’insegna dello Sport e della Montagna, con l’obiettivo di promuovere i valori sportivi e la cultura della montagna in tutti i suoi aspetti (naturalistici, salutistici, sportivi ed etnografici). L’evento è stato organizzato da Fuoriclasse Network (www.scuolasci.org), società che si occupa di intrattenimento “extra scolastico” di bambini e ragazzi in età scolare in Italia, e ha avuto come testimonial d’eccezione il Fuoriclasse italiano dello sci e Campione amatissimo Alberto Tomba.

Le attività sono iniziate in mattinata con laboratori incentrati sull’attività all’aria aperta e sui corretti stili di vita che è bene i bambini imparino ad adottare fin da piccoli. I laboratori hanno coinvolto circa 700 bambini, tutte le classi della scuola primaria Re Umberto I e le classi prime della scuola secondaria A. Peyron. Il Cai Uget è stato uno dei partner dell’iniziativa, con laboratori tenuti dal Gruppo della Commissione Alpinismo Giovanile, con presentazione di un filmato riepilogativo delle molteplici attività. Progetto educativo per ragazze/i, bambine/i. Inoltre si sono effettuate prove pratiche per ogni Laboratorio delle scuole elementari e medie e sono state attrezzate 2 coppie di zaini, la prima con l’abbigliamento consigliato per tutte le stagioni e le attività, la seconda con attrezzatura quale corde, ramponi, piccozza, nuts, friends, chiodi da roccia e ghiaccio ed imbraghi con vestizione di alcuni bimbi. Vi è stato un grande entusiasmo da parte dei giovani nell’apprendere le varie attività che si possono svolgere in montagna…

Nel pomeriggio, presso il Centro Sportivo 2D Lingotto, la giornata è entrata ancor più nel vivo con l’evento più atteso: ospite d’eccezione è stato infatti Alberto Tomba che ha parlato ai ragazzi dei valori che lo hanno accompagnato nella sua incredibile carriera di atleta e fuoriclasse. Nello sport, come nella vita, i risultati sono frutto di lavoro, impegno e sacrifici: vittorie, cadute, la ripresa, la gloria… un vero fuoriclasse non si arrende mai e Tomba ha spiegato proprio questo concetto ai bambini! “Siamo molto soddisfatti della giornata” racconta Sara Canavesi, organizzatrice dell’evento e responsabile di www.scuolasci. org “Il riscontro e la partecipazione che abbiamo avuto da tutte le classi dell’Istituto sono stati davvero eccellenti: i bambini hanno avuto la possibilità di sperimentare attività nuove e toccare con mano attrezzature e materiali di montagna “veri”, di venire a conoscenza di posti, luoghi e paesaggi mai visti prima, di fare attività in lingua inglese, di essere istruiti sull’utilizzo del defibrillatore nell’ambito delle attività volte a promuovere la salute e l’attività fisica”. La presenza di Alberto Tomba è stata la ciliegina sulla torta, il fuoriclasse ha ispirato i bambini con le sue parole ricordando quanto importanti siano stati per la sua carriera le attività sportive svolte da piccolo e l’incoraggiamento di genitori e allenatori.

“Una montagna di Fuoriclasse” è un’interessante iniziativa che coinvolge pubblico e privato, per una giornata che si spera possa diventare un appuntamento annuale nelle Scuole con altre interessanti e utili tematiche da sviluppare.

I Monti de la Saxe