Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.caiuget.it/home/gsa/wp-includes/post-template.php on line 284

30 dicembre 2018
Costa del Becco

Gita conclusiva di fine anno in Val di Susa, secondo la migliore tradizione del GSA.

I nostri valenti ed esperti capigita hanno scovato una meta, la Costa del Becco 2800 m, per 1200m di dislivello da Rochemolles, che forniva le migliori garanzie al fine di ritrovarsi a sciare senza soffrire, in questo periodo caratterizzato da neve scarsa e difficile.

La scelta e l’orario si sono invece rivelati vincenti, sia per la sicurezza che per le condizioni della neve in discesa, che ha permesso a tutti i partecipanti di divertirsi e fare belle curve su neve molto varia, ma sempre gradevole da sciare.

Prima “Menzione speciale” quindi per Riccardo, Spartaco e Guido.

I 30 scialpinisti e “Tigrotta” il cane di Claudio, sci ai piedi alle 9,15, imboccano con ritmo tranquillo la stradina innevata per la diga di Rochemolles; dopo circa cento metri di dislivello la colonna del GSA ha l’onore di essere superata da un fuoristrada con le più alte autorità della Scuola di Scialpinismo dell’UGET.

Presto inizia la salita su pendenze più sostenute, quasi tutti montano i rampant, richiesti per questa gita.

Il vicepresidente Michelino offre generosamente i suoi coltelli al malaugurato che li aveva dimenticati, guadagnandosi così la seconda “Menzione speciale”.

Dopo tre ore scarse tutti in cima, anche il vento è miracolosamente scomparso, rimane solo un bel sole, e ci si può finalmente concedere un cambio assetto rilassato e sorridente.

La discesa offre spazi larghi e gli ultimi possono scegliere i passaggi migliori dopo aver visto scendere i primi, senza ritrovarsi il pendio maciullato.

La nostra novizia Elisa, che scende come una scoiattolina, si guadagna la terza “Menzione speciale”.

Alle 15, con la dovuta calma, i partecipanti alla merenda finale si trovano seduti al lungo tavolo dello Chalet delle Guide di Rochemolles, consigliabile per la cordialità dei gestori e per il menu saporito, ben cucinato e generoso.

Trascorse un paio di orette in un clima molto sereno e conviviale, la compagnia del GSA si saluta con l’augurio di ripetere queste belle esperienze, anzi di migliorarle nel prossimo anno 2019.

luigi


Fotografie di Michelino Giordano e Luigi Spina


Ed ecco il nostro percorso:

 

Relive ‘Costa del Becco.’

Cai Uget