Vie Ferrate

A metà strada fra escursionismo e l’ arrampicata, negli ultimi anni ha preso piede la pratica delle vie ferrate: uno spettacolare modo di allenare anche le braccia ed il corpo ai rudimenti della scalata e la mente al fascino del vuoto.  Mai fatto una ferrata? Vieni a trovarci in sede, non sei il solo a voler iniziare.
Per le gite sulle vie ferrate la Commissione Gite anche nel 2020 ha previsto un percorso di avvicinamento a facili percorsi: 5 uscite, facili, e poco impegnative in termini di tempo, in tre sabati inizio primavera, nelle ferrate facili e raggiungibili agevolmente che sono presenti nella bassa val di Susa o Brianconnaise. I percorsi che noi proponiamo sono per “principianti delle ferrate”, concepiti per essere percorsi anche da principianti in autonomia, e quello che proponiamo è un accompagnamento propedeutico.
Le date delle gite (località da definire) sono le seguenti:
sabato 28 marzo  2020
sabato 4 aprile 2020
sabato 18 aprile 2020
sabato 14 novembre 2020
sabato 21 novembre 2020

Per i più esperti le vie ferrate in programma per il 2020 sono le seguenti:

7 giugno  Ferrata Casimiro 1.700m   – Val di Rhemes
Partenza da:  Chavaney (Rhemes Notre Dame) 1.700m – Dislivello: 350m – Tempo: 3h  – Difficoltà: EEA (AD) – Attrezzatura da ferrata . Casco, imbrago, set da ferrata. Dedicata a Casimiro Therisod, prima guida della valle. Varia, emozionante e panoramica.  Partecipanti: min 10 max 30.
Capigita: Roberta Cucchiaro (AE), Franca Dalla Valle

4 ottobre   Via Ferrata N. Ciardelli al Bourcet  1400m – Vallone del Bourcet  – Val Chisone
Partenza da: Roure  – Sviluppo ferrata 400m ; Avvicinamento 200m.  – Tempo: 2:30h – Difficoltà: EEA (Ferrata D) – Attrezzatura da ferrata – Ferrata molto articolata con tratti verticali, traversi, cenge, ponti e qualche passaggio atletico. Partecipanti: min 12 max 20. Capigita: Ivano Gauna (EEA), Roberto Novaro 

small_ferGorgeDurance_IMGP6196

Nate in Dolomiti, dove sono state sfruttate le cenge naturali e le gallerie scavate durante la guerra,  attrezzando i percorsi con un cavo di acciaio ancorato alla roccia e con scalette e pioli metallici per i tratti verticali in parete;     sono state riprese in Francia (e successivamente in Svizzera e sulle nostre Alpi Occidentali), dove ne hanno costruite tantissime aggiungendo varianti come le passerelle, i ponti nepalesi, i ponti delle scimmie e altre diavolerie per aumentare il divertimento ed il senso di vuoto.

Per affrontare le Vie Ferrate è necessario avere l’attrezzatura specifica (obbligatoria): set da ferrata, imbrago, casco (consigliata ed immancabile): guanti da ferrata o da lavoro, rinvio corto, calzature con suola a carrarmato o vibram.

Una nota particolare merita il  Set  da Ferrata omologato – composto da una longe di cordino o fettuccia da fissare all’imbrago da un lato,  dall’altro lato due moschettoni a base larga da passare alternativamente nei cavi di acciaio della ferrata,  ed al centro un sistema dissipatore di energia, che e’ l’elemento fondamentale perché riduce le conseguenze di una eventuale caduta lungo il cavo della via ferrata! Viene venduto il set completo e non si sconsiglia affatto di acquistare i pezzi separati per fabbricarselo “in casa”. Il set va cambiato dopo 5 anni di uso intenso o in caso di caduta o cattiva conservazione (i raggi U.V invecchiano tutti i materiali plastici).

Per chi vuole provare, la Commissione Gite dispone di alcuni set da ferrata a noleggio.

Nota bene: Per le ferrate più impegnative, è obbligatorio anche il rinvio corto, che serve ad appendersi ai pioli prima di stancarsi inutilmente, specialmente nel momento del passaggio dei moschettoni dal tratto di cavo inferiore a quello sopra il chiodo/ancoraggio.

Le Vie Ferrate hanno una scala di difficolta’ cosi’ riassumibile:  F (facile, praticamente un sentiero attrezzato, non una via ferrata), PD (poco difficile e non lunga), AD (abbastanza difficile, esposta e/o lunga), D (difficile, con qualche tratto atletico strapiombante), TD /MD  (molto difficile, assai atletica e richiedente l’uso di corda oltre a forza ed assenza di vertigini), ED (estremamente difficile, assolutamente in cordata e riservata ai piu’ fanatici = Attenzione!).

Nelle vie Ferrate in gita sociale sono esclusi i gradi TD e superiori.

Fra le ferrate piu famose che abbiamo affrontato,  in Dolomiti la Tofana e la Civetta, in Francia quelle di Aussois, Freissinieres, le Gorges de la Durance e la recente Cascata della Pisse, in Liguria e Alpi Marittime gli Artisti, Demoiselles de Castagnet e Souterrata, per arrivare alle piu’ vicine piemontesi Rocca Clari’, Camoglieres,..

Vieni a scoprire il nostro programma 2020 …. Vi aspettiamo!

 

Lascia un commento