Tutti gli articoli di Elena

Anna Torretta: “Whiteout”

L’amica guida alpina Anna Torretta, già allieva  e  poi aiuto istruttore della nostra Scuola di Alpinismo Alberto Grosso, ci ha fatto un bellissimo regalo con il prologo del libro in prossima uscita  “Whiteout. Coraggio, Audacia, Speranza. Il mondo attraverso gli occhi di tre donne che hanno visto nella fine un nuovo inizio.”
Il libro è scritto insieme a Eleonora Delnevo e Dorota Bankowska e racconta la loro storia di amicizia. Un libro attuale che parla di un whiteout psicologico, diverso, ma in molti aspetti simile a quello che stiamo vivendo in questi giorni.
Continua la lettura di Anna Torretta: “Whiteout”

“Montagne, silenzi”

Ancora oggi è molto sentito al CAI UGET il ricordo di Bruno Toniolo. Fu consigliere, vice presidente, consigliere centrale del CAI e tanto altro ma soprattutto fu l’anima del gruppo Pittori di Montagna.
Oggi, tra le nuove leve pittoriche ugetine, c’è Valentina Bollo.
Valentina è una seminatrice di creatività che ha fatto delle sue passioni un lavoro, aiutando le persone a ritrovare la creatività assopita attraverso le sue proposte laboratoriali.  Ama camminare, i gatti, il tè e tutte le cose che alimentano la sua spiritualità.
La montagna è una di queste. Il silenzio, l’osservazione, l’attesa, la fatica per arrivare verso l’obiettivo, l’energia vitale della natura che nutre, rigenera. Con il progetto “Montagne, Silenzi” si propone di far viaggiare la sua mostra itinerante, nell’accoglienza di rifugi, punti turistici ed  ecomusei delle valli nostrane.

(scarica QUI il video)

Per intormazioni visita il suo sito www.valentinabollo.it o contattala al numero 3475460742.

Enrico Camanni: “Verso un Nuovo Mattino”

L’amico, giornalista e scrittore, Enrico Camanni ci ha gentilmente concesso la pubblicazione di alcuni brani tratti dai suoi libri più recenti … Iniziamo con questo tratto da “Verso un Nuovo Mattino” editore Laterza 2018

Noccioline

Itaca ti ha dato il bel viaggio,
senza di lei mai ti saresti messo
in cammino: che cos’altro ti aspetti?
Kostantinos Kavafis (poeta)

Mike Kosterlitz è un ricercatore di fisica e fortissimo scalatore di graniti. Dopo la laurea a Cambridge e il dottorato a Oxford, ha vinto una borsa di studio all’Istituto di Fisica Teorica di Torino, trasferendosi nella città delle Alpi. Nell’autunno del 1970 ha aperto una nuova via sul Corno Stella con Gian Carlo Grassi, che ha annotato sul suo taccuino:
Mike, con fragorose urla come si usa nel karate, saliva con audaci gesti sull’immensa lama di gneiss. Questo suo procedere mi impressionava e mi intimidiva, e poi aveva pronunciato il suo fatidico giudizio: «Difficile».
Continua la lettura di Enrico Camanni: “Verso un Nuovo Mattino”

Hervé Barmasse su YouTube in “LINEA CONTINUA”

Hervé Barmasse rende disponibile su YouTube il film “Linea Continua”, il racconto della via aperta sul Cervino con suo padre Marco il 17 marzo 2010 e ancora irripetuta.

‘Sono passati dieci anni da quando con mio padre siamo riusciti a portare a termine una sfida che rimaneva aperta dal 1983. Un anniversario che sono felice di condividere con tutti gli appassionati di montagna e con chi, forzatamente stretto fra le mura di casa per questa emergenza, ha bisogno di distrarsi o incuriosito vuole conoscere la storia di una famiglia di montanari, alpinisti, esploratori e guide alpine del Cervino da quattro generazioni.’

Il Couloir dell’Enjambée, oggi Couloir Barmasse, era stato definito dai più forti alpinisti degli anni Ottanta come “uno degli ultimi grandi progetti logici delle Alpi” e ancora irrisolto prima che i Barmasse riuscissero nell’impresa. Una grande avventura che tra le pieghe di una delle montagne più conosciute al mondo, il Cervino, vi racconterà la storia di un padre e di un figlio uniti dalla stessa passione per la montagna e l’alpinismo.

Clicca qui per guardare ‘LINEA CONTINUA’ sul canale YouTube di Hervé Barmasse 

Buona visione!

Grazie mille Hervé!
#andràtuttobene
… Le montagne non scappano … le ritroveremo tutte ad aspettarci.

lo, Jean Marc Boivin velocista del Monte Bianco

A trenta anni dalla sua tragica scomparso vogliamo ricordare un pioniere dell’alpinismo di velocità (integrale di Peutérey al Bianco in dieci ore e mezza), dei famosi “concatenamenti” (più itinerari duri in poche ore), con un capolavoro: discesa con gli sci dalla Est del Cervino, risalita della parete Nord in quattro ore, discesa in deltaplano, in un solo giorno.
Lo ricordiamo con un articolo dell’ugetino Emanuele Cassarà, giornalista e scrittore,  tratto dal suo libro UN ALPINISMO IRRIPETIBILE Continua la lettura di lo, Jean Marc Boivin velocista del Monte Bianco

SWEET MOUNTAINS

SWEET MOUNTAINS, LA RETE DEL TURISMO DOLCE

L’aveva già capito l’abbé Amé Gorret alla fine dell’Ottocento: «Nessuno va in montagna per ritrovare la città che ha appena lasciato». Eppure, a oltre un secolo di distanza, sembra che il paradigma del turismo montano sia ancora legato agli impianti, ai motori e alle seconde case, a dispetto della Convenzione delle Alpi, del grido di Greta Thunberg e di qualunque altra forma di rispetto per le generazioni che verranno. Continua la lettura di SWEET MOUNTAINS

Assicurazioni CAI

Diamo qualche informazione sulle coperture assicurative CAI …

Attività Sociali CAI copertura assicurativa per infortuni (morte, invalidità permanente, rimborso spese di cura) e responsabilità civile, se in regola con l’iscrizione CAI. Possibilità di raddoppio dei massimali.

Attività personale (sempre tra quelle comprese nelle finalità del CAI) è possibile stipulare due polizze CAI che ci coprono per:

Responsabilità Civile verso Terzi a 10€ anno, che rimborsa, quando civilmente responsabili ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitali, interessi, spese) per danni involontariamente cagionati a terzi per morte, per lesioni personali e per danneggiamento a cose, in conseguenza di un fatto verificatosi durante lo svolgimento dell’attività personale (per esempio la caduta involontaria di un sasso) – Nella garanzia sono compresi il socio unitamente alle persone comprese nel nucleo familiare, ed i figli minorenni anche se non conviventi, purché regolarmente soci per l’anno 2020. La polizza ha durata annuale, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020.

Infortuni comprendente tutti gli infortuni derivanti dall’attività personale propriamente detta in uno dei contesti tipici di operatività del nostro Sodalizio (alpinismo, escursionismo, speleologia, scialpinismo, etc.), senza limiti di difficoltà e di territorio, con durata annuale, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020.

In Segreteria tutte le informazioni su copertura, massimali e costi; sul sito https://www.caiuget.it/cai/la-sezione/iscrizioni/assicurazione/