Tutti gli articoli di ubron

” LA LUNA VA IN MONTAGNA ” il 4 ed il 25 maggio

…mamme e papà non fate perdere ai vostri figli, l’occasione d’incontrarsi con i loro coetanei, se hanno una età dai 6 ai 12 anni, nella Sede del Cai Uget, al laboratorio di lettura, scrittura e disegno creativi dal tema:

La Luna va in Montagna

in occasione del 50° anniversario dell’allunaggio: 1969-2019
nei sabati pomeriggio del
4 e 25 maggio
dalle ore 15 alle 18,00
…si divertiranno

Scarica la Locandina-La-luna-va-in-Montagna

Attività Primaverili al CAI UGET

Continuano le attività primaverili,  consulta i Siti dei Gruppi/Scuole per le presentazioni delle diverse attività.

Ritroviamoci per seguire le lezioni teoriche dei nostri gruppi e scuole; come sempre alle 21,00 nel salone della Tesoriera:

8° Corso Base di ESCURSIONISMO anno 2019 – Giovedì  5 aprile ore 21 in sede

Locandina: Corso Escursionismo

Giovedì 2 maggio la Scuola Alpinismo Alberto Grosso presenta il 33° Corso di Alpinismo – Arrampicate su roccia in quote e salite di ghiacciai (4.000 m), lezioni teoriche e pratiche in palestra – Iscrizioni dal 30 aprile via mail corsoalpinismo@caiuget.com

CORSO DI SPELEOLOGIA
2019 – dal 2 al 26 MAGGIO

Locandina: Corso Speleologia

Prossimi Concerti Coro Cai – Uget:

Sabato 18 Maggio ore 21 – Chiesa Parrocchiale Santa Margherita V.M. – Piazza del Municipio 2, Tavagnasco (TO)
Sabato 8 Giugno ore 21 – Chiesa di San Vito – Piazza S. Vito, 15, Piossasco (TO)
Sabato 29 Giugno ore 21 Chiesa di San Restituto, Sauze di Cesana (TO)

Sabato e Domenica 1-2 Giugno 2019
Appennino Parmense – Zona Lago Santo
Iscrizioni entro 16 maggio 2019

Dettagli: Volantino_AppenninoParmense1-2giugno2019

Cercasi Volontari per manutenzione Sede

Quest’annuncio è rivolto a Soci Cai che potrebbero mettere a disposizione qualche ora del proprio tempo.
La nostra sede, il nostro rifugio Tesoriera, ha spesso bisogno di interventi manutentivi. Per chi oltre alla passione per la montagna ha conoscenze, capacità, passione ma soprattutto un po’ di tempo da dedicare è benvenuto … anche un piccolo ma costante aiuto sarà molto importante.

I volontari, coordinati dal nostro responsabile Beppe Gavazza, potranno impegnarsi in alcune delle seguenti attività:
gestione riscaldamento;
gestione degli impianti (antintrusione, elettrico, idraulico);
gestione opere murarie (tinteggiatura e muratura);
falegnameria (mobili, infissi, serrature);
altre piccole manutenzioni.

Se ancora non hai avuto modo di conoscerci nelle nostre varie attività sociali, ti avviso che verrai accolto in un ambiente familiare ed amichevole, fatto di persone animate da un forte spirito di condivisione per la passione della montagna, convinte altresì che anche i piccoli gesti di aiuto contribuiscono a migliorare se stessi.
Se sei disponibile vieni a trovarci in Sede durante gli orari di apertura della segreteria, oppure scrivi a caiuget@caiuget.it o telefona al numero 011.537983.

Grazie, un cordialissimo saluto!
Il tuo presidente Roberto Gagna

I nostri Rifugi e Bivacchi

La sezione si occupa di due rifugi:

Rifugio Monte Bianco in Val Veny

 

 

Rifugio Guido Rey in Val di Susa.

 

 

 

Gestisce inoltre quattro bivacchi:

Mentre per soggiornare nei rifugi gestiti ci si attiene alle tariffe di soggiorno del rifugio stesso, i bivacchi non hanno delle vere e proprie tariffe, vanno dal gratuito all’offerta libera,  una volta si era soliti lasciare la cassetta delle offerte, ma purtroppo recentemente sta accadendo che venga scassinata.  Indichiamo però un codice IBAN dove chi ha avuto modo di apprezzare questi bivacchi può mandare un’offerta:

CAI Uget Torino IT 59 P 03268 01199 052858480950
BIC CODE (SWIFT) SELBIT2BXXX

Buone gite!

CAI – il portale dedicato ai Periodici

La Biblioteca Nazionale del CAI ha messo on line, all’indirizzo www.tecadigitalecai.it , il portale dedicato ai periodici, con oltre 120.000 pagine che raccontano la vita del Club alpino dal 1865 a oggi.

Questa importante notizia è stata data a Trieste, nel corso dell’Assemblea dei Delegati. «Un’iniziativa che ci pone al passo con le principali biblioteche del mondo, portata a termine proprio in questo 2018, “Anno europeo del patrimonio culturale”», ha detto Alessandra Ravelli alla sala gremita. «Con la digitalizzazione di 70.000 pagine della ‘Rivista’ e il nuovo motore di ricerca sui periodici più importanti della storia dell’Associazione, abbiamo concluso un progetto avviato nel 2010, con le 38.500 pagine del ‘Bollettino’ (1865-1967) e dello ‘Scarpone’ (1931-2005)».

Sono stati aggiunti anche i pdf della “Rivista” e dello “Scarpone” dal 2006 al 2011 e di “Montagne 360” fino al 2017. Il motore di ricerca consente di selezionare una sola testata e/o un anno, oppure di effettuare una ricerca su tutta la raccolta, con una o più parole, unite da virgolette se adiacenti, e consente di utilizzare i segni + e – come operatori boleani. Il caricamento dei pdf può essere lento, soprattutto nel caso di fascicoli spessi o molto illustrati, ma poi si può usare la funzione “trova” del browser per individuare velocemente le parole cercate. È infine possibile scaricare singole pagine o un fascicolo intero e condividerli via mail o sui social network.

Scopri di più su www.tecadigitalecai.it

Oltre 140 eventi per il Festival delle Alpi e delle Montagne Italiane -7/8 Luglio 2018

Oltre 140 eventi, in contemporanea, per il Festival delle Alpi e delle Montagne Italiane 2018

Un weekend (7/8 Luglio 2018) di eventi interamente dedicato alla valorizzazione e alla promozione del territorio montano

L’Associazione Montagna Italia, in collaborazione con il CAI Regione Lombardia, promuove le montagne italiane e  le sue meraviglie con un evento che si candida a diventare un unicum. L’iniziativa coivolge tutte le regioni e mira a valorizzare i territori montuosi non solo dal punto di vista paesaggistico. Una particolare attenzione viene rivolta a flora e fauna, ma grande impegno va anche al contenuto storico, culturale, ambientale, sportivo, folcloristicico ed eno-gastronomico. Seconde solo a quelle di interesse storico-artistico, le località montane italiane attirano ogni anno milioni di turisti da tutta Europa. Gli italiani per primi le scelgono come meta di vacanza. Consapevole dell’enorme potenziale che l’Italia ha da offrire, il Festival delle Alpi e delle Montagne Italiane decide di coinvolgere località e enti che hanno scelto di aderire all’iniziativa turistica,
organizzando, nel weekend designato, manifestazioni legate al mondo della montagna. Così facendo il Comitato Organizzatore dà vita ad una cartolina comunicativa che riunisce le montagne italiane attraverso la creazione di un unico calendario contenente tutte le manifestazioni. Risultato inevitabile è il rilancio del turismo estivo, favorendo le località che partecipano, dando visibilità a realtà dall’antico e rustico sapore di un tempo, suggerendo escursioni più o meno impegnative, proponendo attività sportive e organizzando passeggiate verso caratteristici rifugi.

Dettagli degli eventi nel volantino: FestivalAlpi2018