In ferrata nell’Infernone!

Domenica prossima con Roberta e Roberto andremo sulle Prealpi Biellesi, nel cuore della infernoneValle Elvo, dove si nasconde tra i boschi e le lame del torrente Elvo, un percorso all’insegna dell’adrenalina: la Ferrata dell’Infernone. Una via ferrata molto suggestiva, che si sviluppa in orizzontale, lungo un circuito attrezzato di circa 2 km tra le gole più profonde del ruscello, tra rocce, orridi e strapiombi. Un itinerario fatto di salti e ponti sospesi grazie al quale è possibile addentrarsi in una realtà altrimenti inaccessibile, e ammirarne da vicino la bellezza. Lungo la ferrata l’ambiente è molto selvaggio con tutto intorno un paesaggio da cartolina: il panorama è costellato da prati, boschi e alpeggi che testimoniano la tradizione agropastorale della zona.
A differenza delle vie ferrate tradizionali, con sviluppo verticale, quella dell’Infernone è disposta orizzontalmente. L’itinerario è articolato in diversi tratti che comprendono via ferrata (circa mt 480), sentiero attrezzato (circa mt 400), sentiero a corda fissa (circa mt 220) e sentieri percorribili a piedi.
Il percorso, ultimato nel 2009, è stato realizzato con materiali e tecniche costruttive a bassissimo impatto ambientale. L’idea messa a punto per valorizzare in modo del tutto innovativo un’area poco conosciuta ma suggestiva, non poteva prescindere dal rispetto per l’ambiente naturale circostante. L’operato dell’uomo non ha infatti modificato l’aspetto esteriore dei luoghi e la struttura è invisibile da lontano o comunque visibile solo ai fruitori.
Si tratta quindi di un percorso attrezzato adatto anche ai neofiti delle ferrate, in un ambiente molto suggestivo. La gita è prevista in pullman (al raggiungimento di almeno 30 partecipanti). Scarica qui la locandina.
Vi aspettiamo numerosi giovedì prossimo per le iscrizioni!

Lagazuoi: sui sentieri della Grande Guerra!

20170617-rifugio-lagazuoiDopo il successo del Pasubio, anche quest’anno con Luciano e Roberto andremo a percorrere, nel fine settimana del 17 e 18 giugno 2017, una gita sui sentieri della Grande Guerra; visiteremo le gallerie del Lagazuoi, una combinazione perfetta tra natura e storia, in uno dei luoghi più belli delle Dolomiti.
Su queste montagne fu combattuta una guerra incredibile tra l’esercito italiano e quello austro-ungarico. A memoria di quei tragici eventi è stato realizzato il più esteso museo della Prima Guerra Mondiale.
In due giorni toccheremo sei rifugi: Lagazuoi, Col Gallina, Averau, Nuvolau, Scoiattoli e Cinque Torri. Ecco qui alcune informazioni:
Costo è di euro 110,00 per soci CAI (per i non soci dovuta una maggiorazione di euro 15,62 per la copertura assicurativa). Iscrizioni con acconto di euro 50,00 in sede UGET da giovedì 13/04/17 fino ad esaurimento dei posti (max 35). Saldo entro il 25/05/17. L’acconto può essere versato con bonifico bancario intestato a:
CAI‐UGET ‐ COMM.GITE presso BANCA SELLA ag. 36 TO
IBAN IT18V0326801199052858480956  indicando nella causale:
NOME E COGNOME – GITA Gallerie del LAGAZUOI 17-18 giugno 2017
La quota comprende: viaggio A/R in pullman e pernottamento al rifugio Lagazuoi (2.752 m) con trattamento di ½ pensione (bevande escluse)
Partenza: ore 6:00 da McDonald di Corso G.Cesare
Dislivelli in salita: 650 m (1° giorno) 500 m (2° giorno)
Difficoltà: E (Escursionismo) – Equipaggiamento: da escursionismo + torcia
Scarica qui la locandina.
Vi aspettiamo per l’iscrizione, affrettatevi!

Week-end ricco mi ci ficco!

sacraferr_ponte-tibetanoIl prossimo sarà un week end ricco di opportunità, e, a quanto pare, fortunato con il meteo.
Sabato è in programma il terzo ed ultimo impegno del primo percorso di avvicinamento a facili uscite su vie ferrate: si va alla Sacra di San Michele, in Bassa Val di Susa, sulla via ferrata intitolata a “Carlo Giorda”.
La ferrata della Sacra, monumento simbolo della nostra regione, oltre ad essere un percorso panoramico, è anche un percorso carico di storia.
Scarica qui la locandina.
Domenica, con Sebastiano e Roberta, ci si trasferirà al mare, comodamente in pullman, per godere della primavera in tutto il suo splendore, con una traversata panoramica da Alassio ad Andora, sull’alta via della Baia del Sole.
Scarica qui la locandina.
Vi aspettiamo giovedì sera per le iscrizioni in sede dalle 21 alle 22.

Dopo la gita vuoi inviarci le tue foto? Scegli le più belle o le più simpatiche e inviale a commgitefoto@caiuget.it (via flicker, dropbox, picasa, ma in fondo anche il pesantissimo allegato è sempre apprezzato).
Troverai qui le foto delle tue gite 2017!

“Via di Ferrate” continua … Rocca Bianca di Caprie

ferrataSecondo impegno del percorso di avvicinamento Commissione Gite a facili percorsi su vie ferrate: sabato 1 aprile si va a Caprie, in Bassa Val di Susa, sulla via ferrata di Rocca Bianca. L’itinerario, a bassa quota, offre un dislivello di 350 metri e volendo può essere suddiviso in due gradi di difficoltà collegati tra loro da un sentiero: la parte bassa o “Anticaprie” è adatto ai neofiti e dispone di una discesa indipendente; la parte alta detto “Trapezio di magia” propone difficoltà medie con un ponte tibetano lungo 25 metri (che volendo si può evitare) ed alcuni passaggi suggestivi e panoramici.
Vi aspettiamo giovedì 30 dalle ore 21 in sede per le iscrizioni.
Scarica qui la locandina.